Top 10 similar words or synonyms for zaccheroni

malesani    0.862536

cavasin    0.839569

bigon    0.785449

gilardino    0.764326

paloschi    0.754459

martelossi    0.734394

cisolla    0.730003

parreira    0.718526

braglia    0.700669

ginulfi    0.699879

Top 30 analogous words or synonyms for zaccheroni

Article Example
Alberto Zaccheroni Berlusconi espresse il proprio dissenso pubblicamente, soprattutto durante la stagione 2000-2001, paragonando Zaccheroni a un tessitore che ha buona tela ma non la sa tessere.
Alberto Zaccheroni Nella stagione 2001-2002 subentra dopo poche giornate di campionato con la squadra al terzultimo posto a Dino Zoff a guida della Lazio. Complici anche risultati non previsti della squadra biancoceleste (come la sconfitta 1-5 nel derby con la Roma), e nonostante l'accesso in Coppa UEFA centrato all'ultima giornata grazie alla vittoria sull'Inter il 5 maggio 2002, il presidente Sergio Cragnotti a fine stagione non conferma il tecnico romagnolo, sostituendolo con Roberto Mancini.
Alberto Zaccheroni La carriera di calciatore (giocò in D col Cesenatico) fu breve a causa di un infortunio. Vive le prime esperienze da allenatore con le giovanili del Cesenatico. Nel 1983-1984, subentra sulla panchina della prima squadra in Serie C2 a 14 giornate dalla fine del torneo, con la squadra ultima in graduatoria, ottenendo 6 vittorie, 4 pareggi e 4 sconfitte che valgono un'insperata salvezza. Stessa storia si ripete l'anno successivo: Zaccheroni subentra alla guida della prima squadra dalle giovanili e anche questa volta centra la salvezza in C2. Negli anni successivi siede sulle panchine di Riccione, San Lazzaro e Baracca Lugo. Dopo le esperienze con Venezia (riportato in serie B dopo l'assenza di 24 anni), Bologna, è protagonista di una stagione con il Cosenza in Serie B, dove nonostante una penalizzazione di 9 punti salva la squadra rossoblù con largo anticipo arrivando a toccare alla fine di marzo le soglie della zona promozione. Quello alla guida del Cosenza, lo ricorderà come il campionato più bello della sua vita.
Alberto Zaccheroni Il 22 ottobre 2003 fu ingaggiato dall'Inter, subentrando all'esonerato Héctor Cúper. Alla seconda gara in nerazzurro, portò la squadra a vincere per la prima volta sul campo del Chievo. Condusse l'Inter al quarto posto in campionato, qualificandosi per la Champions League, ma un mese più tardi rassegnò le proprie dimissioni.
Alberto Zaccheroni La qualificazione in Coppa UEFA ottenuta coi friulani (inedito terzo posto, con Oliver Bierhoff capocannoniere in Serie A) gli vale la panchina del Milan, guidato nel 1998-1999 (anno del centenario della società rossonera) alla vittoria dello scudetto, vinto in rimonta sulla Lazio con sette vittorie nelle ultime sette giornate. La stagione 1999-2000, cominciata subito male per il suo Milan con la sconfitta 1-2 col Parma in Supercoppa Italiana, si chiude al terzo posto in campionato. L'esperienza sulla panchina milanista termina a marzo 2001, quando il presidente Berlusconi lo esonera dopo l'eliminazione in Champions League, scaturita dal pareggio casalingo col Deportivo La Coruña.
Alberto Zaccheroni Il trionfo più importante di Zaccheroni nel sol levante è la vittoria della Coppa d'Asia 2011, disputatasi in Qatar, vincendo il girone imponendosi addirittura 5-0 contro l'Arabia Saudita. Ai quarti di finale elimina 3-2 i padroni di casa del Qatar, in semifinale supera ai rigori la Corea del Sud.
Alberto Zaccheroni Durante il Mondiale in Brasile, Yasuhito Endō, il calciatore giapponese che vanta più presenze in nazionale, ha spiegato in un'intervista della FIFA che lui e la maggior parte dei suoi compagni della nazionale non parla italiano e dunque l'allenatore Alberto Zaccheroni, quando il suo interprete è assente, è costretto a comunicare con la sua squadra a gesti da ben 4 anni.
Alberto Zaccheroni "Statistiche aggiornate al 18 maggio 2016"
Alberto Zaccheroni Conosciuto con il diminutivo di Zac, è stato il primo tecnico italiano ad aver conquistato un trofeo internazionale (Coppa d'Asia 2011) alla guida di una nazionale straniera.
Alberto Zaccheroni Nel 1995 passa all'Udinese, che lo ingaggia facendolo approdare in Serie A. Con questa squadra Zaccheroni impone il modulo 3-4-3 (schierando spesso il tridente Poggi-Bierhoff-Amoroso) e si piazza prima al 5º posto, successivamente al 3º posto.