Top 10 similar words or synonyms for veglianti

cohanim    0.518801

firmicutes    0.513248

drúedain    0.502800

senzavolto    0.502204

clareni    0.500952

arvales    0.500599

leprecauni    0.500421

nazarei    0.493339

ramaglianti    0.493060

druidi    0.492930

Top 30 analogous words or synonyms for veglianti

Article Example
Veglianti I veglianti hanno come obiettivo quello di creare una Sheireen quando essa non viene mandata dagli dei. Hanno un ruolo abbastanza importante nelle Leggende.
Veglianti Nel Mondo Emerso, l'universo immaginario fantasy creato da Licia Troisi, Veglianti è un ordine.
Grigori I Grigori sono anche nominati nella saga fantasy "Fallen", definiti I Veglianti del Paradiso. Lo stesso Daniel Grigori è il protagonista maschile della storia.
Porcellana Ginori a Doccia Per questo il 10 febbraio 1792 ottiene dal granduca di Toscana un ""Federcommesso Primogeniale Agnatizio", nonostante i divieti contenuti nelle "veglianti leggi"", che in via eccezionale, assegna in perpetuo la fabbrica al primogenito della famiglia.
Leggende del mondo emerso I - Il destino di Adhara La pace governa il Mondo Emerso da 50 anni, ma è proprio durante una di queste pacifiche giornate che la situazione comincia a precipitare. Un uomo, travestito di nero, riesce a trovare la base dei Veglianti e la distrugge. Nel mente, Adrass, uno dei membri, prende una sua creatura e la nasconde con la promessa che sarebbe tornato a riprenderla.
Naphidim Poiché sul nostro piano di esistenza la "Legge dell'Equilibrio" non consente loro di agire né di manifestarsi materialmente, si limitano a spiare per conto di Nergal, ricorrendo alla loro capacità di rendersi invisibili (da qui l'epiteto di "Veglianti" con cui sono altrimenti conosciuti). Quando Harlan Draka non era ancora a conoscenza della sua vera natura, furono incaricati di sorvegliarne le mosse dal loro capo, desideroso di arruolare il Dampyr tra le sue schiere. Il più potente tra loro è il perfido Semyaza.
Suore di San Giuseppe di Gerona Le origini della congregazione risalgono al 1865, quando Maria Gay i Tibau (1813-1884) organizzò a Gerona un'associazione di donne dedite alla visita e all'assistenza a malati e moribondi. Nel 1870 le donne, dette popolarmente "veglianti degli infermi", vennero autorizzate a condurre vita fraterna in comunità: poiché in quell'anno papa Pio IX aveva dichiarato san Giuseppe patrono della Chiesa universale, il sodalizio venne intitolato allo sposo di Maria.
Leggende del mondo emerso I - Il destino di Adhara Theana, con l'aiuto di Lonerin, morto anni prima a causa di una tremenda malattia, è riuscita a ripristinare il culto di Thenaar, dopo che la Gilda lo aveva infangato, creando la confraternita dei "Fratelli della Folgore". Uno di loro, Dakara, scopre che il Mondo Emerso è segnato da cicli in cui si alternano pace e guerra. Secondo le leggende elfiche, la Sheireen, inviata da Shevraar, è colei che ha il compito di distruggere il Marvash (che rappresenta il male). Per questo lascia i Fratelli della Folgore e crea il gruppo dei Veglianti che, per mezzo di formule proibite e magie elfiche su cadaveri di donne, provano a creare la Sheireen.
Leggende del mondo emerso I - Il destino di Adhara Dopo il lungo viaggio, Mira, Amhal e Adhara arrivano alla reggia e così la ragazza conosce re Learco che la accoglie a braccia aperte nella sua corte. Amhal e il maestro ritornano all'accademia per svolgere il loro dovere, mentre Adhara viene convocata dal figlio di Learco, Neor, che le affida il ruolo di dama di compagnia per sua figlia Amina. Intanto Dubhe viene a sapere della strana malattia che si aggrava nella Terra dell'Acqua e decide di rivolgersi alla sua amica Theana. Quest'ultima le promette di fare ulteriori indagini e si ricorda di una discussione avuta con Dakara, fondatore dei Veglianti, che le preannunciava guerra e malattia.
Oscar Vadislas de Lubicz Milosz Nel luglio 1919 "L'Affranchi" cessa le sue pubblicazioni e prende il nome di "Le Veilleur". Nascono così "Les Veilleurs" (I Veglianti), un gruppo diviso in due ordini, uno esterno e uno interno. L'ordine esterno (di cui faranno parte, tra gli altri, il poeta Henri de Régnier, lo scrittore Pierre Loti, il pittore Fernand Léger, il compositore Vincent d'Indy e l'astronomo Camille Flammarion) salva dalla demolizione la casa di Balzac, alla rue Raynouard a Boulogne (inaugurata l'11 ottobre 1920 come sede del gruppo), possiede inoltre una scuola, un asilo nido, un centro agricolo, un insieme di studi artistici e di laboratori artigianali di ceramica, vetrate artistiche, arazzi e un centro di solidarietà sociale. L'ordine interno è d'impostazione esoterica, e prende il nome di "Frères de l'Ordre Mystique de la Résurrection" o "Frères d'Elie". È composto di 12 membri, che prendono un nome mistico e portano una veste rituale di diverso colore, a seconda del loro segno zodiacale.