Top 10 similar words or synonyms for ongarato

vinale    0.872891

leanizbarrutia    0.848200

bettiol    0.824728

busnari    0.815962

curtolo    0.814984

undiano    0.806449

bisolti    0.802344

gandossi    0.801151

cisolla    0.799139

spezialetti    0.796881

Top 30 analogous words or synonyms for ongarato

Article Example
Alberto Ongarato Buon passista, dotato anche di un discreto spunto veloce, è stato a lungo un componente essenziale del "treno" che tirava le volate ad Alessandro Petacchi.
Alberto Ongarato Passato professionista nel 1998 con la Ballan, nel 2000 va alla Mobilvetta Design-Rossin diretta da Stefano Giuliani; proprio nel 2000 ottiene il primo successo da "pro", in una tappa della Volta a Portugal. Nel 2002 veste la casacca De Nardi-Pasta Montegrappa, facendo sua una tappa alla Clásica de Alcobendas, mentre l'anno successivo è alla Domina Vacanze-Elitron di Mario Cipollini; oltre a contribuire ad alcuni dei successi del "Re Leone" si classifica quarto alla Gand-Wevelgem.
Alberto Ongarato Dal 2004 al 2009 è quindi alla corte di un altro velocista, Alessandro Petacchi, prima alla Fassa Bortolo, poi, dal 2006 al 2008, al Team Milram, e infine, nel 2009, alla LPR Brakes-Farnese Vini. In queste sei stagioni partecipa più volte al Giro d'Italia e alla Vuelta a España; riesce inoltre ad ottenere alcune vittorie, tra cui un'altra tappa alla Volta a Portugal, e piazzamenti di rilievo come il quinto posto alla Parigi-Tours 2005.
Alberto Ongarato Nella stagione 2010, rimasto senza squadra dopo lo scioglimento della LPR, si accasa al team olandese Vacansoleil. Con questa formazione gareggia per due anni, fino al termine del 2011.
Profronde van Drenthe 2010 La Profronde van Drenthe 2010, quarantottesima edizione della corsa e valida come evento dell'UCI Europe Tour 2010 categoria 1.1, si svolse il 10 aprile 2010 su un percorso totale di circa 203,4 km. Fu vinto dall'italiano Alberto Ongarato che terminò la gara in 4h48'32", alla media di 42,297 km/h.
Marco Velo Allo scioglimento della Fassa Bortolo a fine 2005 il duo, accompagnato da altri elementi come Fabio Sacchi e Alberto Ongarato, passa al Team Milram, formazione tedesca fondata per la stagione 2006 dopo una fusione tra Team Wiesenhof e Domina Vacanze. La stagione 2007 è contrassegnata da un grave infortunio che gli impedisce di partecipare alle più importanti corse. Nel 2009 si trasferisce alla Quick Step, squadra belga.
Formaggi Pinzolo Fiavè La struttura del team era quella del Gruppo Sportivo Stefano Giuliani, fondato dall'ex ciclista Stefano Giuliani, manager della squadra nei sette anni di attività. Giuliani, che già nel 1996 e 1997 era stato direttore sportivo alla Cantina Tollo-Carrier di Palmiro Masciarelli, lanciò con la sua squadra ciclisti come Gorazd Štangelj, Michele Gobbi, Alberto Ongarato, Massimo Strazzer, Alessandro Bertolini. Nelle file del team passarono inoltre, al termine della carriera, Evgenij Berzin, Pascal Richard e Laurent Roux.
Vacansoleil-DCM Pro Cycling Team La stagione 2010 vide l'arrivo di due rinforzi dalla dismessa Agritubel, i fratelli Brice, scalatore messosi in luce con una vittoria di tappa al Tour de France 2009, e Romain Feillu, velocista. Altra punta per le volate era lo sloveno Božič, coadiuvati dal confermato Marco Marcato e dal neo-arrivo Alberto Ongarato (LPR); per le corse a tappe la squadra si affidò a Johnny Hoogerland, mentre per le classiche del nord a Bobbie Traksel e Björn Leukemans. Confermata la licenza Professional, la Vacansoleil ottenne dall'UCI la "wild card" per poter essere invitata alle corse del calendario UCI ProTour.
Vacansoleil-DCM Pro Cycling Team È una scelta, questa, seguita dalle polemiche legate alla presenza in rosa di due corridori interessati da casi di doping, Riccardo Riccò (squalificato per due anni per la positività del 2008 al CERA) e il neo arrivato Ezequiel Mosquera, trovato positivo nel 2010: gli stessi Riccò e Mosquera sono peraltro le due punte della squadra per i grandi giri. Per le classiche, il neo-arrivato Stijn Devolder (Quick Step) e Matteo Carrara, sono supportati da Björn Leukemans, Johnny Hoogerland e Wouter Mol. La squadra dei velocisti è composta da Borut Božič, principale sprinter, Marco Marcato e Romain Feillu. La rosa è completata da Alberto Ongarato, Mirko Selvaggi, Marcello Pavarin, Santo Anzà e Ruslan Pidhornyj, possibili gregari dei capitani in salita. Una squadra povera di giovani da far crescere, ma strutturata per puntare subito alla vittoria.