Top 10 similar words or synonyms for mortals

tulips    0.681114

embers    0.680090

qualities    0.663471

spells    0.663347

laughter    0.656179

otherwise    0.654818

trembling    0.654308

contradictions    0.653689

lemons    0.652365

however    0.651998

Top 30 analogous words or synonyms for mortals

Article Example
O Little Town of Bethlehem While mortals sleep, the angels keep
Praise, My Soul, the King of Heaven But while mortals rise and perish
Marcin Nowak È o è stato membro di diversi gruppi: Devilyn (1992-2003), Dies Irae (2000-2005), Behemoth (2000-2003), Crucified Mortals (2004), Spinal Cord (dal 2004), Vader (2003-2008), Virgin Snatch (2008-2009), Condemnation (dal 2008), Road's End (dal 2010), Thy Disease (dal 2011), e Against the Plagues (dal 2011).
Norman Rush Rush insieme a sua moglie Elsa lavorano per l'organizzazione Peace Corps in Botswana dal 1978 al 1983; l'esperienza gli fornirà il materiale per il suo esordio: la raccolta di racconti "Bianchi" ("Whites"). Pubblicato nel 1986 giunge finalista al Premio Pulitzer. La sua avventura nella regione africana sarà da sfondo anche ai romanzi "Accoppiamenti" ("Mating") e "Mortals: a novel".
Edge of Tomorrow - Senza domani Il titolo del progetto è cambiato durante la produzione del film; il titolo iniziale fu "All You Need Is Kill", come la light novel giapponese da cui è tratto, ma successivamente fu intitolato "We Are Mortals", per poi diventare definitivamente "Edge of Tomorrow". Sul materiale promozionale fu fatta risaltare più la tagline "Live, Die, Repeat" rispetto al titolo originale.
Adrian Legg I successi sono arrivati ininterrottamente dopo la pubblicazione del suo primo album in USA, "Guitars and Other Cathedrals" pubblicato nel 1990: "Wine Women and Waltz" fu eletto Miglior Album di Chitarra dai lettori di Guitar Player, "Guitar for Mortals" del 1992 e "Mrs Crowe's Blues "del 1993 ottennero il premio come Miglior Album Acustico nei rispettivi anni di pubblicazione.
Kurt Vonnegut Oltre ai romanzi, Vonnegut ha lasciato anche racconti, tra i quali vanno ricordati "Report on the Barnhouse Effect" (1950), "EPICAC" (1950), "All the King's Horses" (1951), "Unready to Wear" (1953), "Tomorrow and Tomorrow and Tomorrow" (1954), "Deer in the Works" (1955), "Miss Temptation" (1956), "Harrison Bergeron" (1961), "2BR02B" (1962), "Welcome to the Monkey House" (1968), "The Big Space Fuck" (1972), "Fortitude" (1974), o "While Mortals Sleep" (postumo, 2011).
Charles Sibley "... a rebel with a cause. In argument he would bulldoze through, brooking no contradiction. Critics were baited with an acid tongue, and, in fits of temper, he could be a cruel mimic. In short, lesser mortals were not tolerated easily and, as has been said by others, collegiate friends were few. ... I never found him malicious or vindictive, even against those who had tried to bring him down. Nor was he particularly sophisticated or cultured, just a big, up-front Yank possessed by 'the big picture' in avian phylogeny and convinced of the righteousness of his cause and invincibility of his intellect. "(Schodde 2000)
Hawkworld Insieme ai suoi contemporanei ("Man of Steel", "", "Aquaman Special" n. 1 e "Green Lantern: Emerald Dawn"), "Hawkworld" fu inteso per revisionare la "continuity" dell'universo DC post-"Crisi" che esplorava le origini dell'Hawkman e della Hawkwoman della Silver Age. Tuttavia, i curatori editoriali della DC decisero che non era proprio una storia originale; piuttosto, si ambientava nel presente, concorrentemente con il resto della produzione della DC (simile a "Wonder Woman: Gods and Mortals" e "Il potere di Shazam!").Questo significava che l'intera storia dei Falchi dalla Silver Age in poi doveva essere ignorata, inclusa la loro adesione alla Justice League of America (inclusa la loro breve adesione alla Justice League International). Tutto questo cominciò una serie di innumerevoli "retcon" ai personaggi di Hawkman, che terminarono con un nuovo Hawkman che ritornò sulle pagine di "JSA".
Fuck Me Jesus Fuck Me Jesus è il primo ed unico demo della black metal band svedese dei Marduk. Registrato e mixato ai Gorysound Studios, è stato pubblicato per la prima volta nel giugno 1991. Il 21 aprile 1995 fu ripubblicato da Osmose Productions sotto forma di CD e di 45 giri limitati a 700 copie numerate a mano; nel 1999 fu nuovamente pubblicato come CD con tre tracce bonus, e ancora nel 2006 come 33 giri limitato a 500 copie. La vendita di "Fuck Me Jesus" fu, a seguito della pubblicazione come CD, vietata in sette nazioni a causa della copertina. Le tracce "Departure from the Mortals", "The Black..." e "Within the Abyss" furono ri-registrate e pubblicate sul debut album della band, "Dark Endless". È stato missato da Dan Swanö.