Top 10 similar words or synonyms for chrysantha

diversifolia    0.930370

balansae    0.927885

hochr    0.924167

pilg    0.922623

crassifolia    0.922315

parvifolia    0.921862

filifolia    0.921429

pojark    0.921164

microcarpa    0.919768

macrantha    0.918907

Top 30 analogous words or synonyms for chrysantha

Article Example
Gagea chrysantha Il cipollaccio della Basilicata ("Gagea chrysantha" è una pianta erbacea bulbosa della famiglia delle Liliacee, diffusa in Basilicata, Calabria e Sicilia.
Xanthostemon chrysanthus Fu descritta nel 1864 dal botanico Ferdinand von Mueller come "Metrosideros chrysantha".
Aquilegia Tra le specie più utilizzate come piante ornamentali nei giardini per bordure miste o gruppi isolati, industrialmente per la produzione del fiore reciso o per la coltivazione in vaso sui terrazzi, ricordiamo l'"A. chrysantha" di origine americana a fiore giallo; l'"A. caerulea" nordamericana con fiori bianchi e azzurri; l'"A. flabellata"
Parco della Murgia Materana Sono diffuse diverse specie erbacee che danno luogo a forme di vegetazione a gariga, tra cui il timo arbustivo ("Thymus capitatus"), il timo spinosetto ("Thymus spinulosus"), la salvia argentea ("Salvia argentea"), e neofite quali lo zafferano di Thomas ("Crocus thomasii"), il cipollaccio della Basilicata ("Gagea chrysantha"), l'aglio moscato ("Allium moschatum") e l'asfodelo mediterraneo ("Asphodelus microcarpus").
Parco nazionale Pan de Azúcar La nebbia costiera proveniente dall'oceano, nota come "camanchaca", favorisce lo sviluppo di una notevole biodiversità che comprende endemismi notevoli come le bromeliacee "chagual del Jote" ("Deuterocohnia chrysantha") e "chagual dulce" ("Puya boliviensis"), il "monte amarillo" ("Gutierrezia taltalensis" - Asteraceae), il "pirqún" ("Anisomeria chilensis" - Phytolaccaceae), il "palo negro" ("Heliotropium philippianum" - Boraginaceae), il "quinchamalí" ("Quinchamalium carnosum" - Schoepfiaceae).
Parco nazionale Sierra de Perijá Le principali associazioni vegetali dell'area sono quelle tipiche della foresta pluviale e delle garighe. Abbondano esemplari di "Anacardium excelsum" («"Mijao"»), la "Cedrela odorata" («"Cedro amargo"»), la palma "Ceroxylon quindiuense" («"palma de cera"»), la "Cecropia peltata" («"yagrumo"»), "Tabebuia chrysantha" («"araguaney"»), "Podocarpus oleifolius" («"pino aparrado"»), la felce gigante "Didymachlaena trunculata" («"helecho arborescente"»), il lichene del genere "Grimmia" («"barba de palos"»), appariscenti orchidee, aracee e bromi giganti.
Aree naturali protette della Basilicata Istituito nel 1990 la riserva regionale si estende per circa 6000 ettari all'estremità orientale della Basilicata, vicino al confine con la Puglia. Sono diffuse diverse specie erbacee che danno luogo a forme di vegetazione a gariga, tra cui il timo arbustivo ("Thymus capitatus"), il timo spinosetto ("Thymus spinulosus"), la salvia argentea ("Salvia argentea"), e neofite quali lo zafferano di Thomas ("Crocus thomasii"), il cipollaccio della Basilicata ("Gagea chrysantha"), l'aglio moscato ("Allium moschatum") e l'asfodelo mediterraneo ("Asphodelus microcarpus"), nonché l'endemica "Knautia lucana".
Parco nazionale di Zion Alle quote meno elevate, nel fondo dei canyon e in aree prevalentemente rocciose lontane da corsi d'acqua sono presenti specie che si sono adattate ad un clima desertico e sono tipiche delle regioni del Gran Bacino e del deserto del Mojave. Cactacee come "Opuntia phaeacantha" e "Opuntia macrorhiza" crescono tra cespugli di "Artemisia tridentata" e "A. filifolia", "Chrysothamnus nauseosus", "Castilleja chromosa" e "Datura wrightii". I cactus fioriscono tra maggio e giugno producendo in autunno frutti di colore rosso. Nelle macchie di artemisia crescono varietà erbacee come "Sphaeralcea grossulariifolia" dai fiori gialli e "Abronia fragrans" dai fiori bianchi. "Castilleja chromosa" e "Castilleja scabrida", che cresce nelle fessure delle rocce, hanno brattee di colore rosso che nascondono dei piccoli fiori verdi. Nei terreni sabbiosi ricchi di selenio sono diffuse diverse specie del genere Astragalus, tra cui "Astragalus zionis" e "Astragalus flavus" dai fiori rosa, e altre varietà di piante erbacee perenni come "Stanleya pinnata" dai fiori gialli. Nelle parti interne dei canyon, dove il continuo scorrimento d'acqua lungo le pareti rocciose crea dei microhabitat umidi, la roccia è coperta da muschi e capelvenere e vi crescono "Dodecatheon pulchellum" dai fiori rosa, "Aquilegia chrysantha" e "A. formosa" con fiori gialli e l'orchidea "Epipactis gigantea".