Top 10 similar words or synonyms for achara

NotFoundError    0.789

Top 30 analogous words or synonyms for achara

Article Example
Bai Ling Nel 2007 l'attrice compare nell'episodio "Straniero in terra straniera" della serie televisiva "Lost", dove veste i panni di Achara, una tatuatrice thailandese che seduce Jack Shephard.
Società Sportiva Felice Scandone 2013-2014 Il 5 febbraio 2014 viene ufficializzato l'ingaggio di Je'Kel Foster e, il 28 marzo, quelli di Kieron Achara e Leemire Goldwire.
Nazionale di pallacanestro della Scozia Dal 2005, con e , è stato ricostituito il team unificato della nazionale britannica, con l'obiettivo di mettere in campo una squadra competitiva in grado di vincere medaglie ai giochi olimpici estivi Londra 2012. Nella formazione che ha disputato i giochi erano presenti due giocatori scozzesi: Robert Archibald e Kieron Achara.
Jack Shephard Jack si ritira in Thailandia per parecchi mesi, dove conosce Achara, una ragazza riservata che ha come unico dono quello di riuscire a vedere come le persone sono dentro veramente. Achara gli dice che lui è un vero leader, ma che questo lo rende triste e solo. Jack insiste affinché lei gli tatui quello che ha visto, ma lei segretamente gli scrive sul braccio "Cammina tra di noi, ma non è uno di noi", messaggio che induce quelli che erano i suoi amici locali a picchiarlo e bandirlo dalla nazione. Jack ritorna negli Stati Uniti e riprende il suo lavoro di chirurgo. Un giorno viene informato che suo padre sta eseguendo un'operazione in stato di ubriachezza, durante la quale la paziente muore. Inizialmente Christian riesce a convincerlo a firmare una relazione che scagiona il chirurgo da ogni responsabilità, ma quando Jack scopre che la donna era incinta cambia idea, facendo apparire suo padre come un alcolista cronico e distruggendogli la carriera.
Basket Barcellona Dopo 10 anni di assenza, il Basket Barcellona torna in Legadue. L'allestimento della squadra, ancora solo all'inizio, è già di altissimo livello con un allenatore come Cesare Pancotto, un vice-allenatore come Stefano Vanoncini, e i primi colpi di mercato che vedono già in maglia giallorossa Michael Hicks, giocatore di grande calibro reduce da 4 anni a Pesaro dove era il capitano (1 anno in Legadue con promozione in Serie A e le 3 stagioni successive nel massimo campionato italiano). Gli altri acquisti sono Michele Cardinali e Joe Crispin (Enel Brindisi, Legadue), Andrea Ghiacci (Casale Monferrato, Legadue), Gennaro Sorrentino (Fortitudo Bologna, A dilettanti), Giōrgos Tsiakos (Panionios, Grecia) poi sostituito per problemi fisici con lo scozzese Kieron Achara e Matteo Da Ros (Treviglio, A Dilettanti oltre ai già confermati Ryan Bucci, Emanuele Mocavero e Daniele Bonessio.
Mappamondo di Fra Mauro Il riferimento riguarda il passo seguente del "Tratado" di Galvão: “No anno de 1428 diz que foy o Infante dom Pedro a Inglaterra, França, Alemanha a casa sancta, & a outras de aquella banda, tornou por Italia, esteve em Roma, & Veneza, trouxe de lá hum Mapamundo que tinha todo ambito da terra, & o estreito do Magalhães se chamaua, Cola do dragam, o cabo de Boa esperança, frunteira de Africa, & que deste padram se ajudara ho Infante dom Anrrique em seu descobrimento. Francisco de Sousa Tavarez me disse que no anno de 1528 ho Infante dom Fernando lhe amostrara huma Mapa que se achara no cartorio d'Alcobaça que avia mais de cento & vinte annos que era feito, o qual tinha toda navegaçam da India, com ho cabo de Boa esperança, como as dagora, se assi he isto, ja em tempo passado era tanto como agoro ou mais descuberto”.
Società Sportiva Felice Scandone La stagione 2012-2013 si apre con l'ufficializzazione dell'entrata in società della "Sidigas", il main-sponsor della squadra. Nel mese di giugno Giorgio Valli sostituisce Francesco Vitucci alla guida tecnica della squadra. Del roster della stagione precedente vengono confermati solo Linton Johnson (nel corso dell'incontro con Cremona valido per la 4ª giornata del girone di ritorno, riporta uno stiramento del legamento collaterale mediale del ginocchio destro) e Valerio Spinelli ai quali si aggiungono Dwight Hardy (non convocato dalla 16ª giornata, il 15 marzo rescinde il contratto), Jeremy Richardson, Nikola Dragović, Ndudi Ebi (non convocato dalla 12ª giornata, il 5 febbraio rescinde il contratto con la società), Chris Warren (che torna in Irpinia dopo l'esperienza della stagione 2008-09. Non convocato dalla 10ª giornata), Paul Biligha e Nicholas Crow (entrambi alla prima esperienza in massima serie), Mustafa Shakur (non convocato dalla 18ª giornata, l'8 marzo rescinde il contratto), Dan Mavraides (già aggregato alla squadra in occasione delle amichevoli precampionato), Taquan Dean, che il 27 novembre firma con la società irpina e, dal 20 dicembre, Kalojan Ivanov. Dal 25 gennaio si aggiunge al roster Jaka Lakovič, il 1 febbraio Jimmie Hunter e il 22 febbraio Brandon Brown. Il 13 novembre, complice l'andamento negativo della squadra in campionato (2 vittorie e 5 sconfitte), viene annunciata la risoluzione del contratto con Giorgio Valli. Il 17 novembre Gianluca Tucci viene nominato capo allenatore fino al termine della stagione. Il 17 gennaio 2013 Cesare Pancotto subentra al dimissionario Gianluca Tucci (che torna a ricoprire il ruolo di assistente) alla guida della squadra. La Scandone termina il campionato in 10ª posizione a 26 punti. Il 3 luglio Francesco Vitucci viene nominato allenatore, firmando un contratto biennale. Per quanto riguarda l'aspetto sportivo, vengono confermati Biligha, Ivanov, Dragović, Dean, Richardson, Spinelli e Lakovič, unitamente agli ingaggi di Will Thomas, Jarvis Hayes, Daniele Cavaliero (che torna ad Avellino dopo l'esperienza della stagione 2007-2008) e, nel corso del girone di ritorno, Je'Kel Foster, Kieron Achara e Leemire Goldwire. La stagione si conclude con la squadra in 12ª posizione (dopo aver concluso il girone di andata al 9º posto, prima delle squadre escluse dalle Final Eight di coppa Italia), non ottenendo la qualificazione ai play-off. Per la stagione 2014-2015 il roster viene integralmente rinnovato, con la sola conferma di Daniele Cavaliero. La squadra conclude il campionato in 12ª posizione, dopo aver concluso il girone di andata in 8ª posizione. Ottenuta la qualificazione alla Coppa Italia dopo due stagioni di assenza, la squadra viene eliminata ai quarti di finale da Milano. L'anno seguente l'assetto societario viene rinnovato. Il direttore generale Nevola lascia la società, venendo sostituito prima da Valerio Spinelli (che si dimette dopo due settimane) e poi da Nicola Alberani. Dal punto di vista sportivo viene confermato solo Giovanni Severini, al quale si aggiunge Marques Green tesserato nel mese di dicembre. La regular season si conclude con la squadra in 3ª posizione in classifica a 40 punti. Nel corso della stessa la squadra fa registrare il record societario di vittorie consecutive pari a dodici. Riesce, inoltre, a conquistare per la seconda volta la finale di Coppa Italia in cui viene sconfitta da Milano e la qualificazione ai play-off. Dopo aver superato per 3-0 Pistoia, viene sconfitta per 4-3 in semifinale da Reggio Emilia. Al termine della stagione Nicola Alberani viene nominato miglior dirigente, mentre James Nunnally vince il premio di MVP. La stagione 2016/2017 si apre con le conferme di Maarten Leunen, Joe Ragland, Marques Green e Giovanni Severini. Nella prima competizione ufficiale stagionale la Scandone supera Reggio Emilia in semifinale, venendo poi sconfitta in finale da Milano. La squadra disputa, per la seconda volta nella sua storia, una competizione europea. Inserita nel girone D, conclude lo stesso al secondo posto. Ottiene, quindi, la qualificazione agli ottavi di finale in cui affronta Venezia, risultando sconfitta 2-0 al termine della serie. Per quanto riguarda il campionato, il girone di andata si conclude con la squadra in 3ª posizione, ottenendo la qualificazione alla Coppa Italia in cui affronta Sassari. L'incontro si conclude con la vittoria della formazione sarda per 69-68. Al termine del girone di ritorno, Avellino conferma la posizione di classifica, ottenendo la qualificazione ai play-off in cui affronta Reggio Emilia. La serie si conclude con il punteggio di 3-0 a favore della formazione irpina, che in semifinale incontra Venezia. La serie termina 4-2 per la squadra veneta, che accede alla finale contro Trento.